Un’altra moda e ancor di più

Sabato 2 novembre, il MetroPaul di Torino ha ospitato l’evento Un’altra moda.

Organizzato da Noi4You Torino, sportello di ascolto per donne vittime di violenza e, in particolare, da Simona Molino, volontaria dell’associazione, è stato molto più che una sfilata di moda.

La serata si è aperta con il discorso introduttivo di Rosa il Grande ed Elena Banin, rispettivamente, psicoterapeuta e presidentessa dell’associazione, alla presenza dell’ospite d’onore Patrizia Sciolla, fondatrice di Noy4You di Bordighera, primo nucleo del progetto.

A seguire, la travolgente esibizione dei tangueros Beatrice Laghi e Davide Fazzone ha trasportato il pubblico nell’atmosfera passionale e avvolgente del tango argentino e ha preparato il momento clou dello spettacolo: la sfilata.

Dieci modelle si sono avvicendate sulla passerella indossando le creazioni della stilista Stefania Musumeci, che ha voluto tradurre nei suoi abiti l’idea di femminilità in tutte le sue declinazioni: spirito bambino e giocoso, fata, amante, lavoratrice, sposa, mamma, ma pur sempre donna.

Dopo il défilé, non poteva mancare una piccola pausa mangereccia, utile a rimettere il pubblico in forze per lo straordinario concerto delle Mélo-Coton.

Il trio, composto da Elisa Aragno al flauto, Chiara Maritano alla chitarra e Giustina Iannelli, voce, spaziando da Charles Trenet a Zaz, ha portato in sala una frizzante atmosfera parigina, che ha accompagnato la platea fino alla fine in un turbinio di note, canti, balli e battute scherzose.

L’associazione Noi4You Torino ringrazia tutte le persone che hanno contribuito a rendere speciale la serata: Paolo Amedeo e Daniela Ronchietti, che hanno messo a disposizione il MetroPaul, i ballerini di tango Beatrice Laghi e Davide Fazzone, la stilista Stefania Musumeci e le modelle, che hanno offerto le loro performances artistiche gratuitamente, nonchè la fotografa, i parrucchieri e la make up artist, che insieme all’aiuto dei volontari dell’associazione, hanno collaborato alla realizzazione di tutta la parte invisibile ma indispensabile, alla realizzazione della serata. Tutte queste persone si sono unite nella realizzazione di questo evento col fine di perseguire l’importante obiettivo della lotta contro la violenza di genere e in particolare quella femminile, con la speranza di sensibilizzare e discutere di un tema ancora molto presente e troppo spesso tacitamente banalizzato.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter